Calcioscommesse: Signori in manette, indagati Doni, Bressan e Bettarini. Ombre su Inter-Lecce.

I calciatori e gli ex giocatori professionisti arrestati dalla polizia erano parte integrante di una vera e propria organizzazione criminale nella quale ognuno aveva specifici compiti e ruoli, il cui obiettivo era quello di manipolare gli incontri a loro vantaggio. Gli indagati, secondo l’indagine, sarebbero anche riusciti a condizionare alcune partite, attraverso accordi verbali e impegni di carattere pecuniario. Sedici persone, tra cui l’ex della Lazio e della Nazionale Giuseppe Signori, calciatori di serie B e Lega Pro ancora in attività e dirigenti di società, sono stati arrestati dalla polizia a conclusione di un’indagine sul calcio-scommesse condotta dalla squadra mobile di Cremona e coordinata dal Servizio centrale operativo. Signori, secondo quanto si apprende, è agli arresti domiciliari. Coinvolti anche il difensore dell’Ascoli Vittorio Micolucci, il centrocampista Vincenzo Sommese e  Gianfranco Parlato, ex giocatore di serie B e C, attualmente collaboratore del Viareggio calcio.

A ricostruire le dinamiche manipolatorie dell’organizzazione, il gip Guido Salvini che nella conferenza stampa convocata in tarda mattinata, ha confermato nomi e delineato uno scenario inquietante. Dalle intercettazioni emerge un tariffario per la compera degli incontri. Nelle carte delle inchiesta spuntano anche scommesse su partite di Serie A: Beppe Signori aveva puntato 150 mila su Inter-Lecce perché aveva ricevuto garanzie sull’esito dell’incontro.

Inoltre abbiamo anche tra i nomi degli indagati Mauro Bressan, 40 anni, ex centrocampista di Fiorentina, è ai domiciliari. Marco Paoloni, portiere del Benevento, è stato arrestato alle cinque di stamani dalla squadra mobile locale con la collaborazione di quella lombarda con l’accusa di aver truccato delle partite. Stefano Bettarini, ex calciatore e opinionista della trasmissione televisiva ’Quelli del calcio’ nonché ex marito della conduttrice Simona Ventura, e Cristiano Doni risultano al momento indagati. Nomi di grande risonanza e noti al grande pubblico, nomi che progressivamente emergeranno nel corso della giornata.

Per condizionare i risultati venivano dati calmanti nelle borracce ai giocatori che, ignari, avevano prestazioni calcistiche al di sotto delle proprie possibilità. Le partite di Lega Pro sospette sono molte ma ci sono gravi ombre su gare di B (Ascoli-Atalanta, Livorno-Ascoli, Atalanta-Piacenza,Padova-Atalanta e Siena-Sassuolo), e su una di Serie A (Inter-Lecce) terminata con un sospetto 1-0.



Lascia un Commento

Powered by WordPress | Palm Pre Reviews at Palm Pre Blog. | Thanks to Juicers, Free MMO and Fat burning furnace
Warning: get_object_vars() expects parameter 1 to be object, null given in /web/htdocs/www.calciami.it/home/wp-content/plugins/intensedebate/intensedebate.php on line 584 Warning: get_object_vars() expects parameter 1 to be object, null given in /web/htdocs/www.calciami.it/home/wp-content/plugins/intensedebate/intensedebate.php on line 584 Warning: get_object_vars() expects parameter 1 to be object, null given in /web/htdocs/www.calciami.it/home/wp-content/plugins/intensedebate/intensedebate.php on line 584 Warning: get_object_vars() expects parameter 1 to be object, null given in /web/htdocs/www.calciami.it/home/wp-content/plugins/intensedebate/intensedebate.php on line 584