Ribaltone Milan: Moggi, Raiola, Lippi e…Pastore. Esprimi il tuo parere votando il sondaggio infondo all’articolo!!!

Marcello Lippi e Luciano Moggi potrebbero ricominciare insieme dal Milan

Il settimanale Calciogp lancia delle clamorose indiscrezioni per quello che sarà il Milan del futuro. Non ci sono conferme ne certezze ma i nomi sono tali da far spostare gli equilibri del campionato e non solo. Pare infatti che Berlusconi sia pronto a stanziare un cifra che si aggira sui 120Mln di euro per rifondare squadra e dirigenza. Per Galliani si prospetta un ruolo prettamente amministrativo e semi-presidenziale, ciò farebbe inevitabilmente emergere la necissità di una figura in grado di prenderne il posto con altrettanta competenza e carisma. Il designato, secondo Calciogp, dovrebbe essere Luciano Moggi (qual’ora il suo rientro nel calcio fosse possibile dopo le note vicende di Calciopoli). L’ex Dg della Juve porterebbe con sè il compagno di tante battaglie e vittorie: Marcello Lippi. Da anni è nota infatti la stima del presidente Berlusconi per il tecnico viareggino. Con l’avvento di Lippi la squadra verrebbe ringiovanita e rinvigorita a partire dal portiere, ruolo in cui si fa il nome di Sirigu del Palermo. Dalla Sicilia potrebbe arrivare anche Cassani mentre Sakho del Psg diventerebbe l’erede di Nesta. A centrocampo si segue con grande interesse la situazione di Lassana Diarrà del Real Madrid. Il giocatore è emarginato da Mourinho e gradirebbe il trasferimento in Italia. Al fianco suo e di Pirlo (confermatissimo come perno del centrocampo) si punta Marchisio. Il bianconero è ritenuto il migliore centrocampista in erba del panorama calcistico italiano e Lippi lo ha già ampiamente valorizzando dandogli una casacca da titolare al Mondiale. Alla Juve andrebbe una cifra intorno ad i 20 milioni e la strada libera per molti obiettivi di mercato. Tutte queste grandi manovre hanno bisogno però di un grande burattinaio capace di influire sul mercato in maniera decisiva. A tale identikit risponde il procuratore di Ibrahimovic, Mino Raiola. Con lui si realizzerebbe finalmente il sogno chiamato Mario Balotelli e si metterebbero le basi per la rivoluzione in attacco che prevede la cessione di Ronaldinho ed il pensionamento di Inzaghi. Il risparmio su due grandi ingaggi andrebbe ad aggiungersi ai soldi che si stanno stanziando per arrivare a Javier Pastore.Il Flaco è il grande giocatore che farebbe fare il salto di qualità ad una squadra solida dietro e strepitosa quanto fresca in avanti. I tifosi staranno già pensando ad una squadra stellare e tutto questo farà chiudere un occhio anche al più etico dei tifosi rossoneri che di Moggi proprio non vorrebbe sentir parlare.

Sorry, there are no polls available at the moment.



6 Commenti a “Ribaltone Milan: Moggi, Raiola, Lippi e…Pastore. Esprimi il tuo parere votando il sondaggio infondo all’articolo!!!”

  1. roberto Scrive:

    tia semplicemente impossibile arrivare a pastore e marchisio..molto più credibile l'acquisto di sacko!!

  2. Mattia
    tia236 Scrive:

    Ho premesso che l'articolo è riportato. Inoltre tra i due vedo molto difficile arrivare a Marchisio (credo in Diarrà) mentre arrivare a Pastore è fattibile soprattutto se verrà ceduto Ronaldinho. Ho sentito da varie fonti che il Milan è in pole

  3. Ema Scrive:

    Moggi: un furbo, Lippi: bravo ma di grandi parole, Raiola: un gradasso…….Perchè pagare tre persone quando Berlusconi fa tutto da solo?
    E poi anche Balotelli? Ma uno che non arrivi dall'Inter???

  4. Marcello Scrive:

    Assolutamente in disaccordo con la rivoluzione societaria: Moggi, nonostante le indubbie competenze, è un personaggio ancora troppo discusso e il suo ingresso in società porterebbe senza dubbi più guai che vantaggi. Lippi è un allenatore d'esperienza, che ha vinto, a livello di club, in un calcio molto diverso da quello di oggi. Inoltre non ha mai prediletto lavorare con i giovani. Tra l'altro, la sua mentalità penso non si sposi per nulla con quello che è il credo del Milan berlusconiano: vincere divertendo. Raiola invece può fare decisamene comodo, ma penso che non sia necessario un ruolo nella dirigenza: meglio come consulente esterno.

  5. Marcello Scrive:

    Capitolo giocatori: la situazione attuale non è così drammatica, bisogna ringiovanire ma con acquisti mirati e nei ruoli critici della rosa. Bene Sirigu, anche se Amelia rimane un buon portiere. Servono assolutamente 2 terzini e Cassani non risponde alle esigenze del Milan: non più giovane e una carriere a livello provinciale. Se si può spendere meglio Fabio Coentrao del Benfica. Sakho è un giovane interessante ma Mexes potrebbe essere il compagno di reparto ideale per Thiago Silva. La conferma di Pirlo "condanna" la squadra al solito gioco e la soluzione ai problemi non può essere comprare Lass Diarra. 20 milioni per Marchisio: una follia senza senso. Pastore è quello che serve davvero e le possibilità che l'affare vada in porto non sono poi così basse (sempre che Berlusconi abbia davvero deciso di investire). Balotelli è un progetto a lungo termine: arriverà, ma non l'anno prossimo.

  6. Marcello Scrive:

    Tra l'altro se proprio si vuole trovare il sostituto di Galliani (che il suo lavoro lo fa benissimo, insieme a Braida) c'è Sabatini, ex d.s. del Palermo, che ha scoperto Cavani, Pastore e Hernandez.

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Palm Pre Reviews at Palm Pre Blog. | Thanks to Juicers, Free MMO and Fat burning furnace