Il Milan passa 3-2 a Bari e finalmente si vede la mano di Allegri

Chapeau: Mathieu Flamini autore del gol del 2-0 del Milan a Bari

Il tour de force che aspetta il Milan, reduce dai match difficili con Juventus e Real, convince Allegri a cambiare assetto tattico preferendo una squadra più muscolare ed equilibrata.  Allora tutti fuori contemporaneamente i vari Ronaldinho, Pato, Inzaghi e Pirlo e spazio ai rientranti Flamini ed Ambrosini con Seedorf dietro Ibra e Robinho. Nonostante il parere contrario di Berlusconi il Milan appare molto più rapido con un recupero palla più efficace che permette al tridente di attaccare la difesa dei galletti in parità numerica. Passano solo 4 minuti e gli ospiti passano: cross di Seedorf e capocciata vincente di capitan Ambrosini. Il Bari non reagisce e gli uomini di Allegri, che sembrano beneficiare del turno di riposo concesso a Pirlo, trovano immediatamente il raddoppio. Palla rubata a centrocampo ed assist vincente di Ibra per il primo gol in Serie A di Flamini. La partita sembra chiusa tanto che le punte rossonere falliscono almeno 5 palle gol clamorose per eccesso di confidenza. Gol sbagliato-gol subito e cosi il Bari accorcia con una bella azione personale di Kutuzov che fa sedere Yepes prima di battere Abbiati. I padroni di casa iniziano a credere alla rimonta ma dopo pochi minuti il neo-entrato Pato decide di togliersi di dosso un po di ruggine e dopo aver ubriacato Belmonte batte Gillet con un sinistro cirurgico. Partita in ghiacciaia e a nulla serve il gol nel recupero di Barreto. Il Milan sorpassa l’Inter e si riporta a 2 punti dalla Lazio capolista. Mercoledì a San Siro arriva il Palermo e domenica c’è il derby che dirà finalmente quanto vale la rosa rossonera. La formula di Allegri apre uno scenario da riproporre …Berlusconi permettendo.



Lascia un Commento

Powered by WordPress | Palm Pre Reviews at Palm Pre Blog. | Thanks to Juicers, Free MMO and Fat burning furnace