El Mundo Deportivo: “Ibra vota Milan”

Ibrahimovic Milan

Ibra contro Zambrotta ai tempi in cui lo svedese vestiva nerazzurro

Clamorosa indiscrezione lanciata oggi da El Mundo Deportivo, quotidiano di Barcellona molto vicino alle cose blaugrana. La notizia parla di un incontro avvenuto tra Ibrahimovic ed il suo procuratore Mino Raiola. Secondo quanto riportato dal giornale catalano lo svedese avrebbe dato mandato al suo procuratore di sondare il terreno per un suo passaggio al Milan. Ecco un breve resoconto dell’articolo: 
” In attesa che il suo agente incontri il nuovo presidente del Barcellona, Sandro Rosell, per vedere di prima mano le loro intenzioni, Zlatan Ibrahimovic ha deciso che vuole lasciare il Barca e la sua destinazione preferita è il Milan.

Anche se prima di andare in vacanza il Barca ha detto di contare su di lui, lo svedese ha assunto con l’arrivo di David Villa un ruolo minore nella squadra, soprattutto tenendo conto che alla fine della scorsa stagione Bojan Krkic passò davanti a lui nelle gerarchie di Guardiola. Utilizzato per essere sempre la stella della sua squadra, Ibra non è la riserva di nessuno e perciò è evidente che, sebbene abbia ancora quattro anni di contratto, vuole un cambiamento di scenario.

Ad oggi ci sono molti club che hanno interesse per lui (Juventus, Manchester City e Milan) e tra le tre, è chiaro che Ibra preferisce i rossoneri. Anche se ricorda i suoi anni alla Juventus, il fatto che la ‘Vecchia Signora’ non giocherà la Champions League la prossima stagione fa si che per Ibra sia un ipotesi da scartare. In una situazione quasi identica è  il Manchester City.


Anche se ha molte possibilità economiche rispetto alle potenzialità Juve o Milan, i petrodollari dello sceicco Al Mansour non faranno in modo che Ibra segua le orme del compagno di squadra Yaya Toure.  Oltre ad essere una grande, lo svedese vuole andare al Milan perché conosce la città e la sua famiglia si è trovata a suo agio durante la permanenza all’Inter. Anche se il Barca sarebbe interessato di più ad una trattativa col City per la possibilità di recuperare gran parte dell’investimento, l’unica arma della squadra inglese per convincere Ibra sarebbe stato il loro allenatore, Roberto Mancini, che ha diretto all’Inter e lo ha fatto campione. Ma ad oggi Zlatan vota Milan.”

Questo dunque quanto è stato scritto nell’edizione odierna de El Mundo Deportivo ma è bene chiarire che le possibilità di vedere Ibra in rossonero sono ridotte all’osso. Molti gli ostacoli partendo dall’ingaggio del giocatore che si aggira sui 10mln di euro quando il tetto fissato in Via Turati è di meno della metà (4mln). Un secondo problema è rappresentato dal fatto che avendo ancora 4 anni di contratto il Barca non può svendere un giocatore pagato 75mln di euro solo un anno fa. Il Milan chiederebbe probabilmente l’arrivo in prestito con eventuale diritto di riscatto dilazionato in diverse rate. Infine, non ultimo degli intoppi è la presenza di due prime punte nella rosa rossonera: Borriello e Huntelaar. E’ dunque chiaro che l’operazione Ibra (come quella per Dzeko) potrebbero andare in porto solo con la cessione di uno dei due.


Lascia un Commento

Powered by WordPress | Palm Pre Reviews at Palm Pre Blog. | Thanks to Juicers, Free MMO and Fat burning furnace