Pastore è un marziano: Juve k.o. 1-3 e Delio Rossi salva la panchina

Del Neri e Marotta:gli uomini designati per riportare la Juve ai vertici

Doveva essere il giorno della Juventus, l’inizio di un auspicabile macrociclo positivo, dopo la gran prestazione di Udine, doveva essere un passo in avanti in classifica per dare un calcio alla discontinuità di risultati e invece è successo tutto il contrario di tutto, è il Palermo a fare la gara, bastano due minuti e i rosanero passano subito in vantaggio con il tap-in di Pastore, sempre più trascinatore della compagine siciliana.

Qualche minuto più tardi è il palo a impedire a El Flaco di sfiorare il raddoppio. La Juve prova a reagire con Del Piero, il migliore dei suoi, che colpisce una traversa e mette in risalto la prova dell’ottimo Sirigu. Il primo tempo si conclude 1-0 per i rosanero.
Nella ripresa fuori Quagliarella e Pepe e dentro Amauri e Iaquinta; al quarto d’ora il cambio inspiegabile Del Piero – Aquilani, ma cambiando l’ordine degli addendi il risultato non cambia, anzi, dopo un minuto soltanto arriva il raddoppio degli uomini di Delio Rossi: tiro dalla distanza di Pastore respinto da Storari sui piedi di Ilicic che in contro balzo realizza il 2 a 0.
All’85’ a mettere in cassaforte la vittoria ci pensa Bovo che veste i panni del Pinturicchio e con una punizione magistrale la mette al sette, 3 a 0 e pratica Juventus messa in archivio, per il terzo anno di fila il Palermo esce dall’Olimpico di Torino con i tre punti in tasca.
Nel finale é inutile alla causa bianconera il gol Iaquinta.
Quattro punti in altrettante giornate per Juve e Palermo, quattro punti che a Torino hanno sicuramente un sapore molto amaro…

ALESSANDRO T.



Lascia un Commento

Powered by WordPress | Palm Pre Reviews at Palm Pre Blog. | Thanks to Juicers, Free MMO and Fat burning furnace