Caro Moratti quanto ti costa la “tripletta”: addio a Mou, Milito e Sneijder vogliono l’aumento

Moratti Mourinho

Moratti e Mourinho alla Pinetina: l'amore è finito.

Sono passati solo pochissimi giorni dalla magica notte di Madrid che ha nominato i nerazzurri Campioni d’Europa. Le immagini di quella sera sono ancora fresche e più di tutte quella della gioia mista a commozione di Massimo Moratti. Quello per l’Inter è un amore di famiglia e lui è il migliore amante che la “beneamata” potesse trovare. Nessun tifoso si può lamentare della sua gestione, neanche degli anni bui, perchè vissuta sempre con la passione e la vicinanza di chi non è solo un Presidente ma anche e soprattutto un tifoso. Per questo i suoi occhi brillavano al Bernabeu ed è per questo che tutti i suoi giocatori lo vedono come un padre affettuoso. La bellissima favola che vi stiamo raccontando non ha il lieto fine che tutti si aspettano e che dovrebbe essere quello in cui Mourinho guida l’Inter ad altri grandi traguardi e la coppia Milito-Sneijder incanti per anni l’Europa calcistica. Il portoghese vince, saluta e, senza partecipare alla festa ed avvisare Papà Moratti, rimane a Madrid per firmare con il Real. Lui, Massimo, non si scompone e come ogni amante ferito mostra sicurezza: << lo pagheranno 16mln>> dice, ma dentro soffre soprattutto quando apprende che come tassello fondamentale del nuovo Real Madrid Mou ha messo il terzino nerazzurro Maicon.
Come se non bastasse anche Milito fa vacillare il Presidente ed il popolo nerazzurro, parlando di una offerta difficile da rifiutare, nella notte spagnola. La sensazione è che il Principe, diventato Re, voglia semplicemente bussare alla porta di Via Durini per chiedere l’adeguamento del contratto visto che ora guadagna circa 1/3 di Eto’o e che ha segnato una decina di gol in più del camerunese. Le noie non sono finite perchè oggi è tornato a parlare anche Wesley Sneijder, il giocatore che ha fatto innamorare Moratti e che ha cambiato il volto dell’Inter:
Ritorno al Real? Tutto è possibile. Ma io non ho mai parlato di questo con Mourinho. Ho vinto tre titoli in questa stagione con l’Inter, il club non mi deluderà…“.
Ancora una volta la strategia è chiara: l’olandese vuole più soldi e anche lui si metterà in fila affinchè Papà Massimo aumenti la sua paghetta annuale. Il comportamento del tecnico e dei due giocatori non è la luna di miele post-Champions che ci si aspettava e Moratti non merita di essere accerchiato da giocatori che dopo la vittoria  mettono in dubbio il loro futuro fino a quando fino al giorno prima si dichiaravano innamorati dell’Inter e del suo Presidente. Ancora una volta Massimo ripartirà ed accontenterà i suoi pupilli ma sarebbe bello se per una volta il lieto fine si avverasse e il patron venisse trattato come merita.



Un Commento a “Caro Moratti quanto ti costa la “tripletta”: addio a Mou, Milito e Sneijder vogliono l’aumento”

  1. Gabriele Scrive:

    giusto!!

    ma soprattutto è sbagliato renderlo pubblico, che gli costava a Milito e Sneijder far parlare i procuratori con la società? avrebbero ottenuto lo stesso e non avrebbero fatto la figura degli arraffoni..

Lascia un Commento

Powered by WordPress | Palm Pre Reviews at Palm Pre Blog. | Thanks to Juicers, Free MMO and Fat burning furnace