Galliani a Barcellona cerca di chiudere, il cuore dei tifosi rossoneri v-Ibra. Intanto Braida blocca Robinho

Suggestione: Zlatan Ibrahimovic in maglia rossonera

Si è concluso anche il secondo incontro previsto tra Galliani ed il presidente del Barca Sandro Rosell. Il numero uno blaugrana si traserirà ora ad Ibiza per motivi famigliari mentre l’Ad rossonero sarà a colloquio con Mino Raiola ed il suo assistito Zlatan Ibrahimovic. Clamorose le novità emerse in giornata dopo la serata del trofeo Gamper dove Ibra ha prima evitato le foto coi compagni a fine gara per poi rilasciare dichiarazioni pesanti all’indirizzo di Pep Guardiola. <<Non mi parla da sei mesi e non ne capisco il motivo>> ha sbottato lo svedese, piccata la risposta dell’allenatore <<ho i miei buoni motivi per non parlargli>>. E’ evidente che il rapporto sia ai minimi storici e che una cessione sia inevitabile tanto che Galliani ha alzato al 50% le probabilità che l’affare si faccia. Dal punto di vista economico si susseguono le voci che stanno finalmente chiarendo la situazione. Accantonata l’ipotesi di un prestito con diritto di riscatto obbligatorio, per volere dello stesso Ibra, si va verso una cessione a titolo definitivo senza alcuna contropartita (il Barca non gradisce Borriello). Raiola ha inoltre aggiunto che il giocatore è disposto a ridursi lo stipendio pur di giocare con Dinho&Co. La sensazione è dunque positiva per il popolo rossonero che potrebbe avere il tanto agognato regalo di fine Agosto, regalo che potrebbe rilanciare le quotazioni della squadra di Allegri in ottica scudetto. L’eventuale colpo ad effetto andrebbe anche a rinvigorire sensibilmente la scarna campagna abbonamenti del Milan e ad aumentare i consensi del presidente Berlusconi. Galliani ha inoltre aggiunto che c’è aperta una trattativa per la cessione di Klaas Huntelaar mentre nella giornata di ieri Ariedo Braida ha effettuato una missione in quel di Manchester bloccando il brasiliano Robinho al fine di tutelarsi nel caso la trattiva che porta ad Ibrahimovic dovesse sfumare. Scrupoli per evitare figuracce con i tifosi e tornare comunque a Milano con un grande nome ma è bene sottilineare che il giocatore del City non è che un salvagente.



Lascia un Commento

Powered by WordPress | Palm Pre Reviews at Palm Pre Blog. | Thanks to Juicers, Free MMO and Fat burning furnace